Selektra Progetto Smart Connections

14, Settembre 2022

PROGETTO SMART CONNECTIONS – ammesso al finanziamento, di cui all’Avviso Pubblico approvato con Determinazione Dirigenziale n. G02673 dell’11/03/20 – POR Lazio FSE 2024/2020 – Piani Aziendali di Smart Working – Adozioni di modelli e strumenti da parte delle imprese e dei titolari di Partita Iva del Lazio. Asse 1 – occupazione – Priorità di investimento 8i) – Obiettivo specifico 8.5 – AC20. Determinazione n. G06117 del 21/05/2020, finanziamento € 22.498,00.

Sintesi progetto:

L’intervento si propone di fornire l’opportunità all’azienda, attraverso azioni concrete, una soluzione per adottare un nuovo sistema di organizzazione del lavoro più efficace ed efficiente, con particolare riferimento al c.d. “Lavoro Agile” o “Smart Working”, peraltro già disciplinato dal disposto normativo di cui alla L. 81/2017. L’obiettivo è quello di realizzare e rendere operativo un piano di Smart Working attraverso l’adozione di opportuni regolamenti aziendali, l’analisi dei processi e dei fabbisogni al fine di adattarli ai presupposti del lavoro smart, l’implementazione della dotazione tecnologica aziendale al fine di garantire la disponibilità di strumentazione fisica, permettendo quindi la completa digitalizzazione dei principali processi aziendali. È presente, inoltre, un approfondimento di natura legale ai fini di definire un’opportuna policy aziendale finalizzata alla stesura e condivisione di uno specifico regolamento aziendale. Il risultato prevede l’implementazione del modello di “Smart Working” parziale per il personale dipendente le cui mansioni risultino compatibile con tale modello organizzativo.

Le azioni del progetto SMART CONNECTIONS sono:

  • AZIONE A1 – Supporto all’adozione del Piano di Smart Working, Nello specifico, si prevede: – analisi organizzativa e dei processi interni aziendali; – individuazione delle tecnologie digitali più idonee per lo Smart Working – consulenza giuslavoristica per garantire il rispetto delle normative vigenti; d – supporto per la stesura del piano di Smart Working e la redazione dell’accordo aziendale, corredato della modulistica necessaria.
  • AZIONE A2 – Attività di formazione rivolta al personale interessato (n° 12 dipendenti) dallo Smart Working della durata di 32 ore.
  • AZIONE A3 – Progetto pilota di Smart Working della durata di 5 mesi.
  • AZIONE B – L’azione B prevede la dotazione da parte dell’azienda di strumentazione tecnologica atta a supportare la transizione verso lo Smart Working evitando gap dovuti a fattori meramente legati all’adeguamento tecnologico.